Assistenza +39 02 67 390001
Seguici su
Traveller Made Member Agency
Quando andare?
  • Gennaio
  • Febbraio
  • Marzo
  • Aprile
  • Maggio
  • Giugno
  • Luglio
  • Agosto
  • Settembre
  • Ottobre
  • Novembre
  • Dicembre
Fuso orario
GMT +9
Visto
SI
Vaccinazioni obbligatorie
Obbligatorie
Per gli amanti del freddo e dei paesaggi innevati, questa regione della Siberia orientale è il posto giusto.

La Jacuzia, una regione della Siberia, in Russia, una delle unità amministrative più grandi del mondo. Insieme ai poli Nord e Sud, detiene il record di luogo più freddo del mondo. D’inverno raggiunge tranquillamente i -50°C, ma nel 1926 toccò addirittura i 69,9°C sotto zero. 
Per la maggior parte dell’anno questa zona della Siberia orientale rimane completamente isolata dal mondo. Solo mille persone riescono a viverci tutto l’anno. La Road of Bones ("strada delle ossa") è l’unica via che conduce al villaggio, dove si trova l'unico negozio che fornisce gli abitanti di tutto ciò di cui hanno bisogno.

Il territorio della Jacuzia è ricoperto di grandi foreste di conifere, che ne caratterizzano il paesaggio e ne fanno il luogo ideale per la caccia e l’allevamento degli animali da pelliccia. A queste latitudini le pellicce sono indispensabili per proteggersi dl freddo. Il sottosuolo della regione è ricco di giacimenti di carbone, lignite, ferro, oro, petrolio e gas naturale. Una zona molto ricca e per questo abitata, nonostante le temperature proibitive. I suoi abitanti sono soprattutto russi e ucraini, arrivati qui durante la colonizzazione russa, e jakuti, il popolo indigeno che si fa chiamare sacha. Sono poi presenti minoranze di gruppi etnici: eveni, evenchi, čukči e jukaghiri.