Etiopia
Rotta Storica
Etiopia
Gondar
Etiopia
Coccodrillo
Etiopia
Lalibela
Quando andare?
  • Gennaio
  • Febbraio
  • Marzo
  • Aprile
  • Maggio
  • Giugno
  • Luglio
  • Agosto
  • Settembre
  • Ottobre
  • Novembre
  • Dicembre
Fuso orario
GMT +3
Visto
SI*
Vaccinazioni obbligatorie
La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria soltanto per i viaggiatori provenienti dai Paesi a rischio di trasmissione della malattia

Uno dei paesi più interessanti del continente africano e del mondo intero, dalla grande complessità geografica e culturale, l’Etiopia non può mancare nella lista di un vero viaggiatore.

È interessante per vari motivi: per la sua straordinaria gamma di ambienti climatici, per la sua antichissima storia che affonda le radici ai primordi dell’umanità, e per la varietà di culture che qui si possono incontrare.

L’Etiopia inoltre, a causa dell’instabilità politica del Corno d’Africa negli ultimi decenni, non attrae quel flusso turistico di massa che invece caratterizza le vicine Kenya e Tanzania; ciò la rende una realtà autentica ed incontaminata, e per questo assai affascinante.

Tra savane e foreste, potrete rivivere le emozioni provate dai grandi esploratori come Bottego o Vannutelli, che nel secolo scorso le percorsero per la prima volta. 

Il territorio è suddiviso in tre grandi zone geo-culturali: il grande altipiano al centro nord del Paese, abitato da popolazioni cristiane di lingua amhara; le regioni del nord-est abitate da musulmani e quelle sud occidentali abitate da popolazioni animiste. Queste ultime vivono tutt’oggi secondo le leggi tribali, seguendo i ritmi delle stagioni o le esigenze del bestiame considerato sacro. 

In questi luoghi primordiali, di fronte a persone che considerano la civilizzazione qualcosa di assurdo da cui difendersi grazie alle proprie tradizioni, la nostra logica occidentale perde completamente senso ed è impossibile non rimanere affascinati e al contempo provare una sensazione di smarrimento. 

L’Etiopia propone anche una grande varietà di ambienti per la cui salvaguardia sono stati istituiti numerosi parchi e riserve naturali. Tra le zone più belle del paese vanno citate quelle afro-alpine del Parco del Symien, le regioni desertiche della depressione Dancala e la Great Rift Valley, l’imponente spaccatura tettonica visibile anche dallo spazio, che si estende per oltre 3.000 km fino alla Tanzania.

Questa è probabilmente la culla della nostra razza: qui infatti sono venuti alla luce nel 1974 i resti della famosa mummia Lucy. 




* è possibile richiedere il visto presso l’Ambasciata di Etiopia a Roma. Il visto turistico può essere ottenuto anche all’arrivo all’aeroporto di Addis Abeba (ad eccezione dei cittadini italiani di origine eritrea i quali non possono avvalersi del rilascio del visto all’aeroporto). Sulla base delle più recenti disposizioni, all’aeroporto internazionale di Addis Abeba vengono  rilasciati, alla tariffa di 50 Dollari o il corrispettivo in Euro (al momento 48 Euro), visti turistici validi 30 giorni (in alcuni casi anche 90 giorni – da verificare prima della partenza con l’Ambasciata di Etiopia a Roma).   

Proposte di viaggio

Sud Etiopia: la Valle dell'Omo Etiopia - Tour di gruppo

Sud Etiopia: la Valle dell'Omo
da 1175 / 8 giorni
Scoprite l'Etiopia del sud addentrandovi in un territorio di straordinaria bellezza naturale, visitando vari villaggi delle tribù locali.

Nord Etiopia: lungo la Rotta Storica Etiopia - Tour di gruppo

Nord Etiopia: lungo la Rotta Storica
da 1650 / 7 giorni
Un tour emozionante alla scoperta dell'Etiopia, paese dalla grande complessità geografica e culturale.